jump to navigation

Noi, l’Italia, l’Anarchia 17 maggio 2009

Posted by Valentino Coletta in Uncategorized.
Tags:
trackback

logo_anarkNulla, il nulla impersonificato.
Camminiamo solidi e solitari, il nostro metro è come siamo… quello che hai, il tuo atteggiamento, non importa che sia o sei di marca, ma che sia un trend. Profondamente stereotipati, amiamo la convenienza… se produco conviene, se consumo conviene,me ne fotto sembra che convenga.

Perchè “Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, ne il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca, sei la canticchiante e danzante merda del mondo!”

FOTTERSENE!
Viviamo in uno stato di catalessi quotidiana nel quale l’importante non è quel che succede, ma quello che siamo ci basta essere il resto è 0 e non vale il nostro interesse.
Ma cosa porta a ciò? L’ assenza di libertà effettiva… esiste una verità che non è nostra e non è nemmeno obiettiva, esistono regole imposte con il bastone imposte da una casta per il quale non valgono, esiste una casta, esiste una libertà fittizia fatta di obblighi predeterminati mascherati sotto il nome della scelta, esiste una lotta continua tra soggetti simili, perchè non dobbiamo mai essere tra gli ultimi, sempre primi e silenti.
Mentre veline e ragazze del grande fratello vanno in Europa ed i giornali parlano con un linguaggio che rivaleggia in modo sprezzante con quello del buon ventennio o di un buon regime comunista…. da verità unica… da “Pravda”, mentre viene realizzato un programma che svuota la costituzione di ogni significato, mentre il sogno di Licio Gelli prende forma, noi ci crogioliamo con i balocchi che ci sono stati donati per tenerci a bada come un gruppo bambini ad una cena di adulti. Un opposizione falsa che eppura i pochi partiti che ancora vogliono fare politica ed un opposizione tacitamente concorde alla maggioranza… noi pensiamo a essere quello che abbiamo.

La persona ha capacità infinite, non servono bastoni per guidarci, il manganello non ha mai portato da nessuna parte, l’ essere umano è nato con pensiero, con ragione e coscienza, che viene mutilata giorno per giorno, ingabbiati in gabbie senza sbarre, con un sollazzo che ci distolga, demoralizzati e privati delle nostre reali capacità di esseri umani. TU hai reale bisogno di essere addestrato, rinchiuso e comandato come un animale? Hai bisogno di un ammaestratore mediatico, guidato nei comportamenti da punizioni inflitte appena sfori da quella che è la “tua” educazione anche se essa va contro la tua coscienza, hai bisogno di essere trattato e usato come un animale da soma da questo sistema… ti fanno sputare sangue per arrivare a fine mese… per una vita intera e loro ridono e si ingrassano sulla tua fatica quotidiana, ti dicono cosa comprare dei loro prodotti che tu produci, ti dicono chi di loro votare, ti impongono cosa secondo loro è giusto, mentre ti fanno credere che tu sei uguale a loro, ma loro vivono tra loro, hanno privilegi tutti loro, vanno nei loro locali milionari, vanno nelle loro mete di vacanza, mentre tu è già tanto se te la permetti a ferragosto con tutta la massa imbottigliata in autostrada simile a te.
Questa è una casta economica-politica-religio

sa questa è una nuova aristocrazia!
Questi sono i privilegi e le catene che abbiamo cercato di spezzare nel 1789, stranamente è la stessa data in cui tutto questo ha avuto vita.
Fin che ci sarà uno stato che ci limita e che elimina assieme alla mafia gente come Borsellino, che era strenuo e ultimo limita alla rientrata della mafia negli affari dello stato. Fin che ci sarà uno stato terrorista, corrotto, aristocratico, uno stato che è braccio armato degli industriali…. sin che ci sarà stato e sfruttamento economico noi non saremo mai uomini! Ma bestie da traino educate con il bastone e la carota senza coscienza, senza pensiero, senza anima… schiavi!

Se condividete diffondete a chi più potete gruppi, amici, ecc…

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: